Reality Show

Nel periodo tra Pesach e Shavuòt, si usa studiare ogni Shabbàt un capitolo delle “Massime dei Padri” (Pirké Avòt), un trattato della Mishnà colmo di isnegnamenti dei saggi sull’etica ebraica e sul comportamento corretto in campi non sempre resi chiari dalle normative della Halachà.
Il terzo capitolo, che studiamo questo Shabbàt, si apre con il consiglio di Rabbì Akavià: “Considera tre cose e non peccherai: 1) Da dove sei venuto, 2) Dove ti stai recando e 3) Davanti a chi dovrai dare il giudizio e il resoconto.
“Da dove sei venuto? Da una goccia putrida. Dove stai andando? Ad un posto di polvere e vermi. Davanti a chi dovrai dare il giudizio il resoconto? Davanti al Re dei re, il Santo, benedetto Egli sia.”
Questo brano di Mishnà ci invita, chiaramente, a prendere in considerazione le cose più importanti della vita, in modo che questi pensieri ci aiutino a chiarire le nostre priorità evitando così di peccare.
Sembra strano, però, che davanti alla Corte Celeste l’anima dovrà rendere un “giudizio e un resoconto”; non è il resoconto che dovrebbe precedere il giudizio? Prima si fanno i “conti” e poi si decide…
Il Ba’al Shem Tòv spiega la Mishnà in questo modo: Quando un’anima lascia questo mondo non c’è nessuno che è all’altezza di giudicarla. Poichè l’anima è una parte di D-o stesso (Giobbe 31, 2) e neanche gli angeli possono avere una posizione di autorità su di essa.
Come si fa allora a giudicarla per degli eventuali peccati? La si fa vedere una storia simile alla sua ma con altri protagonisti, in modo che non sa che è di lei stessa che si tratta. La sentenza che l’anima propone per “l’altro” viene applicata alla stessa.
È quindi esatto l’ordine della Mishnà mettendo prima il giudizio, la sentenza, che viene poi applicato anche al suo resoconto.
Da questo forse possiamo capire l’importanza di un’anima. Nonostante si tratti di un’anima che ha peccato non la si può giudicare direttamente poichè “l’ebreo anche se pecca, è sempre ebreo” (Sanhedrìn 44a).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: