Posts Tagged ‘holtzberg’

Strage al Centro Chabad di Mumbai

30 novembre, 2008

Rav Gavriel Noach e Rivka Holtzberg
Rav Gavriel Noach e Rivka Holtzberg
Roma, Italia – 30/11/2008 –
Chabad Lubavitch di Monteverde osserva un grave lutto per la perdita tragica della vita dei colleghi Rav Gavriel Noach e Rivka Holtzberg, brutalmente uccisi dai terroristi nel loro centro ebraico e casa in
Mumbai.
“Siamo rimasti scioccati dall’accaduto, dice Rav Shalom Hazan, direttore della filiale Chabad di Monteverde a Roma, Gabi era un amico e un compagno di studio nella Yeshivà (scuola rabbinica) a
Brooklyn”.
“Gabi e Rivky erano emissari dedicati del Rebbe, portando il suo messaggio di luce e bontà all’India. Hanno sacrificato il lusso di famiglia e convenienza, lui a New York e lei in Israele, per condividere la gioia dell’ebraismo con la comunità di Mumbai, i turisti e gli uomini d’affari che frequentevano il loro centro nel Nariman House.”
Gabi era il Mohel della comunità, nonché il Shochet che macellava ogni settimana 100 polli che Rivky poi puliva a casa per creare oltre 800 pasti a settimana (!).
Holtzberg era il rabbino della comunità, ufficiando matrimoni e funerali e fungendo da supporto morale e spirituale per centinaia di persone.”Ricordo bene la figura di Gabi alla Yeshivà, figura di un ragazzo perennemente sorridente – cosa che si può vedere sulle foto e i filmati pubblicizzati adesso su Internet. Gabi era uno studente modello molto erudito e con una memoria incredibile. Avrebbe potuto molto facilmente entrare nella facoltà di una Yeshivà in Israele o negli Stati Uniti, ma ha deciso invece di contribuire al popolo ebraico in una maniera molto più difficile.
“Ci siamo visti a Giugno, essendoci trovati entrambi a New York per osservare la ricorrenza dell’anno della morte del Rebbe, e abbiamo parlato delle condizioni del suo santo lavoro a Mumbai.”
Il piccolo Moishele, eroicamente portato in salvo dalla colf, Sandra, andrà con i nonni in Israele.
“L’intera comunità globale degli emissari Lubavitch adotta questo babmino che sabato ha compiuto due anni,” ha detto Rav Shalom. “Tutte le nostre case saranno la sua, e saremo tutti coinvolti  nell’assicurarlo un futuro con il massimo delle possibilità”.

E Adesso?

Un momento come questo ci ricorda quali sono le cose importanti della vita, specie in un momento oscuro quando i valori di luce e bontà sono fortemente minacciati. L’oscurità si può lottare solamente con la luce.

Illuminiamo quindi il mondo con ulteriori atti di bontà, di Mitzvòt e di Torà. Si può anche contribuire al fondo istituito per la ricostruzione del Centro Chabad a Mumbai, su http://www.chabadindia.org.

Il Rabbino Capo di Roma, Rav S. Riccardo Di Segni, ha offerto al movimento Chabad-Lubavitch di ospitare una cerimonia commemorativa nel Tempio di Roma. La data è ancora da stabilire e sarà comunicata al più presto.